giovedì 3 ottobre 2013

Gomma Forata...come sostituirla?














Gomma forata? E' semplice..sostituirla

Parcheggiare l'auto su un terreno piano, i bulloni vanno svitati sempre in senso antiorario con l'auto ancora non sollevata da terra, si può sfruttare il peso del corpo 
solo dopo allentato ma non estratto i bulloni , si può sollevare la vettura con il cric, che va posizionato nell'apposito punto di appoggio.
Lasciare circa 5 cm dal battistrada e l'asfalto, sostituire la gomma forata con quella di scorta assicurandovi bene di avere fatto combaciare la gomma con il mozzo. 
A questo punto si possono serrare i bulloni seguendo l'ordine "a croce" questo serve per distribuire le forze  evitando al cerchio deformazioni ed anche ai bulloni stessi.
Il serraggio si completa riportando l'auto a terra aiutandosi ancora con il peso del corpo.



giovedì 30 maggio 2013

PRESSIONE DELLE GOMME



E' proprio vero che chi più spende meno spende...

Le gomme tendono a perdere pressione anche senza che si verifichi traumi, infatti bisogna controllare la pressione delle gomme con regolarità.


La pressione giusta del pneumatico garantisce il raggiungimento di una perfetta aderenza, invece la pressione alta o bassa comporta una serie di problemi.

La pressione troppo bassa provoca un'uscita di strada nelle curve e diminuisce l’aderenza all’asfalto, il che è molto importante per la guida.
Le gomme con la pressione bassa allungano lo spazio di frenata e peggiorano il controllo sul veicolo.




La pressione alta  il pneumatico si usura più in fretta
Se la gomma viene gonfiata troppo, la ridotta superficie di contatto rende instabile la marcia.



sabato 25 maggio 2013

PARTITA A CALCIO CON LE AUTO!!!


 
ENTUSIASMANTE PARTITA DI CALCIO CON LE AUTO!
TROPPO FORTE!
 
 
 
 
CIAO A TUTTI!
 

giovedì 23 maggio 2013

PNEUMATICI ETICHETTA OBBLIGATORIA.

Un aiuto in più per orientarsi












Dal 1 Novembre 2012 è obbligatorio per i  

venditori di  pneumatici esporre l'etichetta che 

evidenzia alcune informazioni sul livello di 

prestazione delle gomme.


Così, quando andremo a comprare gli

pneumatici, potremmo tutti fare una scelta

più consapevole.
 


L'etichetta fornisce informazioni visive sul livello di prestazione delle gomme.
Un po' come avviene oggi con la classe energetica degli elettrodomestici.



Questa classificazione per conoscere la prestazione di uno pneumatico in termini di consumo di carburante.
L’efficacia in consumo di carburante è misurata con 7 categorie che vanno da A (più efficace) a G (meno efficace).

Risparmia fino a 80 litri di carburante lungo tutta la vita dello pneumatico.
Anche se i risultati possono variare a seconda dei veicoli e delle condizioni climatiche, la differenza tra una categoria G ed una categoria A, per un equipaggiamento completo di pneumatici, può significare una riduzione del consumo di carburante







 





Questa tabella misura la capacità di frenata di uno pneumatico sul bagnato. Vi sono 7 categorie d’efficacia che vanno da A (spazi di frenata più corti) a G (spazi di frenata più lunghi).

Fino a 4 auto di differenza in una frenata. In caso di frenata d’emergenza la differenza tra le categorie di prestazione G e A per un equipaggiamento di 4 pneumatici può equivalere al 30% (1) di spazio di frenata in meno


Questo diagramma mostra il livello di rumorosità di uno pneumatico in decibel (dB). Il pittogramma a barre informa sulla classificazione in relazione ai futuri limiti europei. Il rumore esterno degli pneumatici non è totalmente correlato al rumore interno del veicolo

martedì 21 maggio 2013

POESIA DIVERTENTE AUTO DEL FUTURO

 

Qualche volta mi figuro
l'automobile del futuro.
Sarà una cosa straordinaria
e andrà per terra, per mare e per aria.
Sarà elettronica, automatica,
brava in fisica e matematica.
Il conducente, durante il viaggio,
potrà dormire, guardare il paesaggio:
penserà l'auto a manovrare,
a trovarsi da parcheggiare
a stare attenta nei sorpassi,
a schivare le buche e i sassi
che saranno di sicuro
buche e sassi del futuro.
Avrà un cervello disciplinato,
ai regolamenti affezionato,
e se il Codice infrangerà
da se stessa si multerà


 

domenica 19 maggio 2013

VACANZE: NUOVO BAULE PORTABAGAGLI


UN NUOVO BAULE PORTABAGAGLI MOLTO UTILE.



                                










FINALMENTE UNA SOLUZIONE PER LA FAMIGLIA!

Un baule dalla forma slanciata, si apre in due lati, una maniglia interna permette di chiudere facilmente il coperchio senza doversi arrampicare troppo in alto, mentre l’apertura bilaterale consente di accedere all’interno del portabagagli sia dal lato del guidatore sia da quello del passeggero.















Si può utilizzare anche al buio, una luce a led alimentata da batterie si accende al momento dell’apertura.

In commercio si trova di color argento, antracite metallizzato, blu scuro e bicolore (blu con fascia centrale grigia)  

La versione maxi costa 500 euro.
 

martedì 14 maggio 2013

UMORISMO AUTO

   Cosa ci fa una suora sulla Ferrari? Va da DIO!!!

  Perchè gli operai della Fiat si licenziano per andare alla Ford?
   Perchè alla Fiat c'è ritmo, alla Ford c'è la FIESTA!

  AL CASELLO AUTOSTRADALE si presenta una famiglia
ed il casellante si rivolge alla famiglia dicendo:
"siete fortunati perchè oggi è la milionesima auto che passa qui,
avete vinto un assegno da 5.000.000."
Il vigile che stava li vicino si congratula con il guidatore e gli chiede:
Bene, cosa pensa di fare con la vincita?
Beh, prima di tutto finalmente prendero' la patente...
"Ah, mi dispiace, allora per la guida senza patente le devo fare la multa."
E la moglie seduta accanto:"Ma no, non gli dia retta! E' ubriaco!".
Bene, allora devo farle un'altra multa per guida in stato di ebbrezza...".
E il figlio seduto dietro:
"Te l'avevo detto, papa', che con questa macchina rubata non andavamo lontano."
    
Un Carabiniere e' in auto con un cucchiaio fuori del finestrino.
Cosa sta facendo? Imbocca la strada!
     
   Colmo per un autista: spegnere il motore soffiando sulle candele.
 
    Perché i Giapponesi usano le Opel ?
O pel andale al male o pel andale in montagna.
Quanti fari avrebbe l'auto di Cristo? Fari-sei.
 
 
"Ho montato le ruote da neve". "Ti seguo a ruota"!!!

AH AH AH AH!!


lunedì 13 maggio 2013

L'AUTO ELETTRICA SI GUIDERA' CON L’ IPad

L’auto elettrica si guiderà da sola attraverso l'iPad mantiene le distanze di sicurezza, frena, parcheggia da sola,  facendo risparmiare fatica al conducente.
Il computer di bordo calcola così la traiettoria da seguire, riprendere il controllo della vettura basta sfiorare il pedale del freno.

L’auto si muoverà in base ai dati che arriveranno dalle telecamere e laser posizionati sulla carrozzeria esterna e che verranno elaborati dal dispositivo elettronico.


Nell’auto ci sono tre computer di bordo, L' iPad, un LLC per il controllo di livello basso e un MVC che è il computer principale del veicolo.
 L’iPad gestisce l’interfaccia utente e comunica costantemente con l’LLC. Solo quando questi due, iPad e LLC, comunicano correttamente, allora il conducente potrà attivare il “pilota automatico”.

Se l'auto robot avverte un pericolo che non può controllare avvisa subito il conducente a riprendere il controllo, altrimenti l’auto si ferma dopo pochissimi secondi.


Oxford robot car, photo credit: John Cairns

Il conducente potrà scegliere il percorso da fare e lo stile di guida da adottare attraverso il touchscreen.

Per il momento questo sistema robotico di controllo, non arriverà al pubblico perchè necessita di studi e test ma il progetto non sarà portato molto avanti nel tempo.


Tutto ciò mi ricorda il telefilm super car, vi ricordate?



 

venerdì 10 maggio 2013

AUTO DEL FUTURO : SPACE DRIVE SI GUIDA CON JOYSTICK PER I DISABILI



Viene dalla Germania
 
 
 
 
Lo Space Drive è un sistema di guida tramite joystick che può essere una soluzione ottimale per gli automobilisti affetti da gravi disabilità.
 
Ha un joystick che comanda lo sterzo, acceleratore e freno, ha un sistema di pulsanti che consentono di gestire anche le luci, le frecce o il clacson con un’unica mano, consente di guidare con sicurezza un autoveicolo, anche in presenza di minime forze residue o di scarse capacità di movimento.


 


Space Drive ha ottenuto anche la certificazione da parte del TÜV tedesco e permette di guidare persino a persone prive di braccia e gambe.

Tutti i dispositivi di controllo, infatti, sono posizionati nello stesso blocco. .
 
 
Così, l’auto del futuro potrà essere guidata da persone che hanno una grave
disabilità.
 
In Italia per fortuna si potrà vedere l'auto giusta per i disabili RESTANDO SEDUTI SULLA CARROZZINA!!
 



 

martedì 7 maggio 2013

CAMBIO OLIO MOTORE, QUANDO SI EFFETTUA?

Teniamo alla nostra auto?


Ho pensato che poteva essere importante sapere informazioni su come mantenere la nostra auto in ottime condizioni :  vi parlo dell'olio motore !!!




















Il cambio d'olio motore,  è un'operazione fondamentale per la vita della nostra auto al fine di lubrificare il motore in modo che funzioni correttamente.

Una buona lubrificazione ne garantisce anche il raffreddamento, trasferendo il calore dalle superfici più calde a quelle più fredde.
L'olio ha la capacità di mantenere pulite le varie parti meccaniche, ostacolando la formazione di depositi e di proteggerli dal deterioramento causato dall’uso.

Utilizzare un qualsiasi olio è nocivo per la salute della nostra auto, è importante sapere se la nostra macchina è utilizzata prevalentemente in citta' perche' se cosi' fosse è meglio utilizzare un olio semi-sintetico, ovvero un olio più costoso ma protegge meglio il motore sia quando è caldo sia quando è freddo.

In città la guida essendo frenetica si effettuano percorsi brevi e di partenze continue che con il tempo portano all'usura delle parti meccaniche del motore.

La nostra auto se fosse utilizzata in una strada con percorsi lunghi , si può usare un olio sintetico che garantisce una maggiore lubrificazione e protezione del motore.

Ci sono anche percorsi dove non ci sono molti cambi di velocità in questo caso si può utilizzare un olio minerale, molto denso ma garantisce una buona lubrificazione.


Ci sono  oli che sono simili tra di loro e quindi è giusto avere esperienza nel settore per non danneggiare il motore.





Un cambio d’olio si effettua con una frequenza maggiore soprattutto su circuiti urbani in quanto  il motore viene utilizzato con un numero di giri che non è mai costante, dovuto ai ripetuti cambi di marcia , quindi è fondamentale controllarne sempre il livello e lo stato.

Evitate dunque di improvvisare operazioni di manutenzione, quali il cambio d'olio se non siete più che sicuri e certi delle specifiche caratteristiche che l'olio deve avere per il corretto funzionamento della vostra auto.




DA TENERE PRESENTE che ogni olio ha il proprio grado di viscosità; tale indice è molto importante in quanto determina il grado di densità che l'olio possiede in condizioni di non esercizio quindi a freddo, ovvero nello stato in cui il motore non ha ancora raggiunto la temperatura ottimale di esercizio.
Questo può determinate nel caso di una scelta errata danni ad organi meccanici in bagno d'olio a seguito di partenze a freddo.
Maggiore è la viscosità di un olio, migliore è la sua capacità di lubrificazione.

E' buona regola ad ogni cambio d'olio effettuare anche la sostituzione del filtro dell'olio in quanto il filtro olio ha la funzione di separare e purificare l'olio da piccoli residui grumosi che possono con il tempo danneggiare l'intero circuito.




 

venerdì 3 maggio 2013

FARI OPACHI? C'E' RIMEDIO ....

POCA LUCE
FARI OPACHI e ROVINATI?


I fari delle automobili sono molto importanti, in quanto permettono al conducente e agli altri guidatori di avere una visuale chiara della strada in condizioni di pioggia e scarsa illuminazione.

 

Quando i fari si sporcano, si riduce il fascio di luce che emettono, compromettendo la qualità complessiva e limitando la funzione degli stessi.


Sono soggette a quest'usura tutte le auto esposte per lungo tempo al sole, oppure quelle trattate con prodotti detergenti eccessivamente aggressivi

 

La copertura in policarbonato dei moderni fari ha permesso ai costruttori di curare con attenzione l'estetica dei gruppi ottici, ma la vulnerabilità del plexiglass esposto per lunghi periodi ai raggi UV si ripresenta sotto forma di un veloce deterioramento e opacizzazione del materiale compromettendo cosi' la sicurezza di guida.

 
Il plexiglass opacizzato, oltre ad invecchiare l'auto, riduce l'illuminazione e quindi la visibilità della strada non filtrando perfettamente la luce emessa dalle lampadine.


La lucidatura delle plastiche dei gruppi ottici è un'ottima alternativa alla sostituzione completa dell'apparato, la quale risulterebbe molto più costosa 



ED ALLORA?



L'AUTOFFICINA SALIMA vi garantisce che, usando prodotti professionali, riporterà i vostri fari alle condizioni originali ad un OTTIMO PREZZO!





 


giovedì 2 maggio 2013

MACCHINE AD ACQUA/ ARIA/ SOLE

Quattro ruote galleggianti, metà barca, metà macchina!

Per costruirla ci sono voluti tredici anni di duro lavoro  ma  finalmente l’elettricista cinese Wang Hongjun ha coronato il suo sogno realizzando la sua macchina anfibia, che ora utilizza per andare a pesca nella sua città natale. 
Wang sostiene che la sua sportcar possa fluttuare nelle acque dei laghi e del mare, ma si rifiuta di svelarne il funzionamento.
 Nel bagagliaio sono istallate due eliche  e basta azionare il telecomando per chiudere ermeticamente la macchina, rendendola completamente impermeabile.








E' piccola e va ad aria


 Progettata dall'università di Melbourne ha la caratteristica di essere alimentata ad aria compressa.


 Il serbatoio è in realtà una bombola posta sotto l'abitacolo, ha tre ruote, una forma molto tondeggiante ed è priva di trasmissione, differenziale e albero motore, inutili visto che la propulsione è garantita da due motori ad aria compressa con pistoni rotanti, montati nello chassis.


Dal prossimo mese guidare L'AUTO AD ARIA COMPRESSA sarà una prerogativa dei dipendenti dell'aeroporto DI ASTERDAM! 
.
 Entro l'anno, i modelli più evoluti e testati potranno invadere il mercato


                           

                Il sole nel motore

ALIMENTATE direttamente dal sole.

 IlTaxi solare ha già fatto parlare di sé . Può viaggiare per circa 300 km per ogni singola ricarica e raggiunge una velocità di 90 km/h

Al momento il prototipo costa circa 10mila euro.

Nel frattempo a Savona  un ingegnere italiano ha presentato il suo curioso prototipo di auto elettrica che funziona direttamente con la luce del sole che trasforma in energia elettrica attraverso una copertura di pannelli fotovoltaici.
Pesa 400 Kg con un motore da 1 cv e una velocità massima di 40 Km/h la vettura è costruita sullo chassis di una 2 CV della Citroen. 

Le batterie possono essere ricaricate a rete come un normale elettrodomestico.



mercoledì 1 maggio 2013

MACCHINA DEL TEMPO O MACCHINA DEL FUTURO?

VI RICORDATE RITORNO AL FUTURO?





QUESTO RENDE POSSIBILE IL VIAGGIO NEL TEMPO: il flusso canalizzatore.

Le parole di Emmett Brown, lo scienziato del film  Ritorno al futuro, devono aver in qualche modo ispirato Ali Razeghi RICERCATORE.

Il ricercatore iraniano è infatti convinto di aver inventato un modo per esplorare il futuro.
Se i cervelloni al servizio di Putin in gennaio avevano annunciato di aver realizzato il terribile «raggio laser della morte», l’Einstein di Teheran che dirige il Centro per le invenzioni strategiche, sotto la rigida supervisione degli ayatollah ,crede al bluff russo e raddoppia.

Spiega Razeghi : Tutte le volte che una persona appoggia la mano sulla macchina del tempo, Aryayek (questo il nome della tecnologia, ) stampa un foglio  su cui è scritto il futuro di un individuo nei prossimi otto anni.

Dopo la scimmia lanciata in orbita in gennaio (ma ne è rientrata un’altra) e l’aereo invisibile (che però non è in grado di volare),  è pronta a scoprire i segreti di tutti coloro che  dovessero inserire la mano nel sofisticato lettore progettato da Razeghi.

Razeghi ha lavorato questo progetto per 10 anni

 Il governo iraniano, che ha brevettato l’invenzione, sarà così in grado di prevedere guerre, la fluttuazione delle valute e il prezzo del petrolio.
Stranamente nessuno ha ancora potuto vedere all’opera .
 Il prototipo non è disponibile , spiega Razeghi , perché altrimenti i cinesi ce lo ruberebbero e produrrebbero milioni di queste macchine in pochi giorni».

                

                     MACCHINE DEL FUTURO




Nel convegno torinese organizzato da National Instruments si è parlato del nuovo modo di "pensare" e "concepire" un' auto.
Il primo passo è innanzitutto quello di responsabilizzare tutta l'intera filiera dell'auto, a partire da tutti i fornitori e subfornitori di parti ed assiemi fino ai designer ed ai progettisti della qualità totale del prodotto.

Tutti devono contribuire alla costruzione di quell'auto del futuro che sarà un veicolo sempre più tecnologicamente avanzato e sempre più vicino all'elettronica ed al mondo dell'informazione e delle telecomunicazioni.

L'auto del futuro comunicherà in maniera interattiva con l'esterno e riuscirà ad informare i suoi passeggeri su tutto quanto accade ed accadrà all'esterno.
 Ed anche dall'interno si potrà comunicare verso l'esterno e far parte di un grande sistema controllato e guidato.
L'elettronica sarà sempre più necessaria oltre che per ottenere informazioni in tempo reale anche per la sicurezza interna ed esterna e per far dipendere il veicolo sempre meno "dall'errore umano".

martedì 30 aprile 2013

TUNNING: PERSONALIZZARE L'AUTO

Personalizziamo la nostra auto?

Personalizzare l'auto in inglese si dice TO TUNE ovvero modificare, quindi è stato chiamato Tunning.

Il Tunning riguarda diverse categorie ,si può modificare l'auto come desideriamo, estetica di carrozzeria, motore, impianti frenanti, impianti di scarico, impianti illuminazione, impianti audio, interni dell'auto, assetti sportivi, mappatura centraline, cerchi in lega ecc..
A parte la carrozzeria e l'impianto audio , tutte le altre richiedono l'aggiornamento della carta di circolazione e sono ammesse dopo aver fatto la  revisione.
Si può personalizzare usando delle vernici ( prima foto) oppure ci sono tanti altri metodi fra cui il wrapping cioè consiste nel rivestire l'auto parzialmente oppure totalmente la superficie della macchina utilizzando la pellicola adesiva termoformabile, la quale può essere tolta in qualsiasi momento senza lasciare traccia.
 Le pellicole sono di diversi colori, effetto carbonio nero, rosso, tinta unita, metalizzata, pastello, opaco, lucido, policromatiche ( cambiano colore a seconda della luce), effetto pelle ( come nella seconda foto)ecc..

Un altro modo per rendere l'auto esternamente brillante e lucida è il detailing ovvero tramite particolari attrezzature, prodotti ed operazioni specifiche, si effettua sull'interno esterno della vettura la lucidatura e protezione dell'intera carrozzeria  al fine di far ritornare la macchina come quando era nuova . L'obiettivo è quello di rimuovere i difetti, preservando il più possibile l'integrità originale della vernice.